Lo abbiamo già detto, ma è talmente importante che non ci stancheremo mai di ripeterlo: per noi il benessere del cane è importante come quello del conduttore, perché solo quando entrambe le parti in gioco godono di serenità è possibile costruire un rapporto così indissolubile da non temere di affrontare giorno dopo giorno nuove sfide.
Di una cosa siamo certi, il nostro approccio è unico e vogliamo raccontarvelo dal principio: dalla nascita dei cuccioli.

Il Suo Percorso

Dopo la nascita, terminato lo svezzamento, il cucciolo lascia l’allevatore e incontra una figura fondamentale: il puppy walker.

Questa figura professionale è fondamentale perché sarà colui che accudirà il cucciolo fino all’anno di età, momento in cui avrà inizio l’addestramento per diventare la nostra guida infallibile. Non saranno mai abbastanza i grazie che potremmo dire ai nostri walker, per l’immenso lavoro pratico e per l’impegno emotivo di cui si fanno carico.

Durante ogni passo che il nostro cane farà in direzione del suo futuro conduttore, il nostro obiettivo principale sarà quello di rispettarlo in quanto risorsa preziosa, in maniera etica, tenendo sempre a mente le sue necessità.

La Consegna

A seguito dell’addestramento, che ha una durata che varia dagli 8 ai 12 mesi, viene iniziata l’effettiva pratica della consegna e il cane può entrare a far parte al 100% della vita dell’utente.

Per far sì che, però, l’affido venga convalidato, ci sono 2 step da affrontare:

  1. Una verifica immediata del profilo psicologico della persona non vedente e dei suoi livelli di autonomia nella fase precedente la consegna.
  2. A un anno dalla consegna, un veterinario comportamentalista visiterà il cane per verificarne l’ottimale stato psicofisico e convalidare, definitivamente, la cessione.

Quindi, ricordate: prima che il cane guida diventi a tutti gli effetti di proprietà del suo conduttore non vedente, la coppia dovrà affrontare due anni di cammino insieme.

immagine di un cucciolo di labrador biondo